skip to Main Content

Didattica delle lingue e didattica accessibile: DSA, BES e costruzione di un contesto inclusivo

120,00

RELATORI: Benedetta Bacile, linguista, formatrice Ditals, Ilaria Papiri, docente e tutor DSA
OBIETTIVO: il corso, articolato in un incontro di una intera giornata, ha lo scopo di fornire agli insegnanti prospettive teoriche e strumenti pratici per poter organizzare materialmente il loro intervento didattico all’interno di una classe in cui interagiscono profili di apprendenti diversi. In particolar modo verrà messa in evidenza l’efficacia delle teorie relative all’apprendimento dell’italiano L2 applicate nel lavoro con studenti con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) o con bisogni educativi speciali (BES). Si mostrerà infatti come l’applicazione di queste teorie, al di fuori di un contesto puramente linguistico e fortemente diversificato, possa portare gli insegnanti, anche quelli non specialisti di questo settore, ad acquisire delle competenze di base, al fine di creare un ambiente didattico accessibile.

Un’attenzione particolare verrà rivolta al lavoro sui materiali didattici, al fine di individuarne l’adeguatezza e la funzionalità in base al contesto didattico e di favorirne una didattizzazione che li renda fruibili e accessibili anche a profili in apparenza molto diversi fra loro.

 

DESTINATARI: docenti di lingua italiana e di lingue straniere di scuole secondarie di I e II grado.

 

Durata dei corsi: 1 incontro di una giornata

Luogo: ROMA

Sede: TORRE DI BABELE, VIA COSENZA 7, 00161, ROMA

https://www.torredibabele.com/it/sede-della-scuola

Categoria: Tag:

Descrizione

Il percorso si articola in 4 diversi momenti

PARTE 1

9:30 – 11:30

Parte teorica:

  1. Illustrazione del percorso che verrà affrontato e degli obiettivi finali.
  2. Introduzione generale ai disturbi specifici dell’apprendimento da un punto di vista prettamente didattico.
  3. Dagli approcci formalistici a quelli umanistico-affettivi nella didattica delle lingue e dell’italiano L2: quadro generale.
  4. Riflessione sui pro e contro dell’applicazione dei vari approcci per la creazione di una didattica accessibile.

Parte pratica:

Attività pratiche di sperimentazione di tutto ciò che è stato illustrato nella prima parte dell’incontro e successivi feedback in plenaria.

Pausa caffè

PARTE 2

11:45 – 14:00

Parte teorica

  1. Riflessione sui concetti di errore e filtro affettivo ( Krashen).
  2. Distinzione tra acquisizione e apprendimento ( Krashen).
  3. Tipi di memoria.
  4. Importanza dei suddetti concetti nell’ambito di una didattica inclusiva.

 Parte pratica

Lavori di gruppo e roleplay.

14:00 – 14:30 – Pausa pranzo

PARTE  3

14:30 – 16:00 

  1. Caratteristiche dei libri di testo
  2. Riflessione sui materiali didattici a disposizione degli insegnanti
  3. Analisi dei bisogni del gruppo classe e la loro relazione con i libri di testo adottati
  4. Riflessione sul significato di didattica inclusiva 
  5. Adattamento dei materiali didattici alle esigenze del gruppo classe

Pausa Caffè

PARTE 4

16:15 – 18:00

  1. Testi di narrativa e accessibilità didattica
  2. L’apporto dei testi digitali e il loro rapporto con il cartaceo
  3. Testi multilingue accessibili: caratteristiche, funzionalità e utilizzo nella classe di lingue straniere
  4. Lavoro di didattizzazione del testo

 

MAPPATURA DELLE COMPETENZE: modelli di scuola inclusiva, strategie e strumento di inclusione scolastica, tecnologia digitale per l’inclusione, interlingua e ambiente plurilingue

METODOLOGIE: aula, lavori di gruppo, laboratori, brainstorming

Costo : 120 euro a partecipante (inclusa IVA + iscrizione + strumenti di didattica accessibile)

Attestato: Sì

Luogo: TORRE DI BABELE – The Italian school on Rome, Via Cosenza, 7 – 00161 Roma

Close search