skip to Main Content

2,9,16,23 febbraio, 2,9 marzo 2022_Il cerchio dei linguaggi: il cortocircuito oralità-scrittura, come detonatore del pensiero

150,00

Destinatari: insegnanti, studenti universitari, educatori/educatrici, bibliotecari/bibliotecarie, librai/libraie, operatori/operatrici del settore librario e teatrale, scrittori, curiosi e appassionati di tradizioni popolari e letteratura per l’infanzia.

Numero di ore complessive: 12

Docente: Teresa Porcella, scrittrice, editor, presidente dell’associazione SciogliLibro

Obiettivi: Il corso ha l’obiettivo di lavorare sulle intersezioni delle varie tipologie dei linguaggi della narrazione, dalla parola pensata alla parola detta, tra oralità e scrittura

Dati del partecipante

Prezzo del prodotto
Totale opzioni aggiuntive:
Totale dell'ordine:
Categorie: , ,

Descrizione

Descrizione

Se, come diceva, Paul Zumthor, “La parola è in esilio nella scrittura”, per ritornare alla fonte primaria del dire, ai suoi bisogni, sarà necessario riappropriarsi dell’abitudine alla parola pronunciata, con la sua veste di suono capace di tenere deste orecchie attente ad accoglierla. Il circuito parola pensata, parola detta, parola ascoltata e poi, a ritroso, parola detta (ripetuta), parola pensata (ripensata), è quanto noi attiveremo durante il corso, per ritornare a una prassi di scrittura capace di tenere vivo, col senso, il suono, senza impoverire la parola della sua carne originaria.

 

 I incontro: 2 febbraio 2022, ore 18:00-20:00

La carne delle parole

Senso, suono, intenzione, messa in voce: di quale carne sono fatte le parole? Ripartiremo dalla codifica classica di inventio, dispositio, elucutio, memoria, pronuntiatio, per ritrovare una prassi felice di scrittura e messa in voce della parola.

 

II incontro: 9 febbraio, ore 18:00-20:00

Lettura, ascolto, scrittura

Identificati i parametri di lavoro, ci eserciteremo ad ascoltare e a scrivere brevi testi (in prosa e in versi) partendo da modelli di scrittori contemporanei e del passato.

 

III incontro: 16 febbraio, ore 18:00-20:00

Scritture lunghe e scritture dense

Prosa o poesia? Quale prosa e quale poesia?  Un pomeriggio di lavoro per ascoltare e scoprire in quale forma ognuno di noi si riconosce in prima battuta.

 

IV incontro: 23 febbraio, ore 18:00-20:00

Lettura ad alta voce

Tono, altezza, ritmo, velocità, difetti di pronuncia, gestualità. Sguardo, gestione dello spazio, interazione con il pubblico: quali elementi mettiamo in atto quando leggiamo a voce alta?

 

V incontro: 2 marzo, ore 18:00 – 20:00

Scrittura collettiva

Due ore per mettere insieme il bagaglio appreso fin qui con metodi di scrittura collettiva che ci consentiranno di creare una poesia anaforica e un breve racconto, capaci di farci parlare tutti insieme come fossimo una sola voce.

 

VI incontro: 9 marzo, ore 18:00-20:00
Supervisione finale 
Ripercorreremo insieme i lavori fatti fin qui, dopo averli lasciati sedimentare un po’: che cosa vorremo cambiare? Che cosa terremo? 

 

Indicazioni sulla didattica del corso: gli incontri saranno condotti con metodologia laboratoriale, alternando momenti di lettura e scrittura e ascolto attivo da parte dei partecipanti che sono sempre invitati a tenere viva la discussione.

 

Il corso si terrà in modalità online. La piattaforma utilizzata è Zoom. Ai partecipanti verrà inviato il giorno prima del corso un link per accedere all’aula virtuale.

 

Il corso si attiverà al raggiungimento di un numero minimo di 15 partecipanti

Per info: scuolaeformazione@telosedizioni.it

 

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE:

COSTI E MODALITA’ DI ISCRIZIONE:  150 euro a partecipante (inclusa IVA e costi di iscrizione)

E’ possibile completare l’iscrizione tramite pagamento con carta di credito oppure bonifico di euro 150 su Iban intestato a Telos edizioni 

IT37K0326803800052822257430 

CAUSALE: CERCHIO DEI LINGUAGGI – “NOME E COGNOME”

 

 

INFORMAZIONI SULLA DOCENTE

 

 

Cagliaritana, vive a Firenze, dove si è laureata in filosofia e si è specializzata in progettazione editoriale multimediale. Autrice, progettista, editor e libraia per ragazzi, svolge attività di formazione, laboratori, reading e spettacoli in tutta Italia. Ama intersecare i linguaggi e scoprire le relazioni tra i diversi tipi di arte. La sua produzione spazia dai libri per i più piccoli alla narrativa per adolescenti. Pubblica in Italia e all’estero (Spagna, Stati Uniti, Cina, Turchia, Brasile, Messico, Argentina).  

Come autrice ha vinto il  Primo Premio al concorso di Poesia Oreste Pelagatti con Prima e poi, (illustrazioni di Giorgia Atzeni), Bacchilega Junior, il  Premio Procida Elsa Morante –Il mondo salvato dai ragazzini 2019-2020, con il libro Quelli  (illustrazioni di Santo Pappalardo), Bacchilega Junior, e ha avuto la Menzione speciale al Premio Rodari 2018 con Il Formichiere Ernesto, (illustrazioni di Ignazio Fulghesu), Coccole Books.  

 Come editor, ha vinto nel 2015 il Premio Andersen per la collana di poesia Il suono della conchiglia, Motta Junior e nel 2018 per la collana di narrativa Rivoluzioni, LibriVolanti (vincitrice anche del Premio Cento 2018).

Ama intersecare i linguaggi e scoprire le relazioni tra i diversi tipi di arte. I suoi libri, per i quali compone anche le musiche, diventano spesso spettacoli, pensati per tenere insieme adulti e ragazzi.

Dal 2005 ha fondato l’associazione culturale SciogliLibro, di cui è presidente, che si occupa di attività di educazione alla lettura, formazione, reading e spettacoli collegati ai libri.

www.scioglilibro.it

 

Close search

Carrello